Una poesia di Raimondo Iemma

Per ogni nuova legge promulgata

conviene darsi un bacio molto lungo.

 

Ogni volta che un licenziamento

diviene esecutivo

desidero il tuo corpo nudo.

 

Ho fatto consegnare un fiore

alla segreteria del presidente.

 

Una frase gentile appena sveglio

la voglio dedicare al parlamento.

 

Da quando ti ho incontrata non ricordo

a cosa serva il capo del governo.

 

 

 

(altre sue poesie qui: https://rebstein.wordpress.com/2012/03/29/una-formazione-musicale/)