Bettina

Sottrattasi alla vigilanza familiare
a caso deve aver composto un numero
telefonico – il mio – la piccola sconosciuta,
capace di pronunciare stentatamente
il proprio nome: Bet-ti-na.
Mi è parsa gioiosamente stupita
di ricevere la mia voce da quella buffa
scarpa che raccorda orecchio e bocca.
Sullo sfondo, smorzati, percepivo gli acuti
di un agitato dialogo femminile.
La piccola ha conversato per quel che poteva
con me. Ci siamo intesi per l’appuntamento,
padre e figlia in un’altra vita promessi.
All’interrompersi della comunicazione
sono rimasto a lungo in ascolto
in un silenzio rammaricato, cercando
d’immaginare il suo piccolo volto. Invano.
Invano ho telefonato alle mamme della città.

 

(Beppe Mariano)

 

http://rebstein.wordpress.com/2013/11/25/il-seme-di-un-pensiero/

Nel paese di Tolintesàc- Cristiano Cavina

ImageUn bambino che non doveva nascere passa le sue giornate ad ascoltare la nonna che gli racconta storie di ogni tipo che hanno un unico argomento: la sua famiglia e il paese dove abitano, Purocielo. Il bimbo cresce con quelle narrazioni che gli risuonano nelle orecchie. Lo zio che aveva viaggiato ed era stato ricco, i tradimenti del nonno, suo padre che non c’é mai stato.

Detta così so che può sembrare una sintesi molto banale e che non dice nulla ma i pregiContinua a leggere…

Misteri napoletani

ImageSculture stupefacenti, inquietanti scheletri di arterie e vene. Potete trovare queste stranezze e bellezze a Napoli nella Cappella Sansevero. Costruita da Raimondo di Sangro a partire dal 1744 diede origine a leggende che ancora oggi perdurano.

Raimondo di Sangro era principe, nobile illuminista e noto massone. La cappella, dove é seppellito, viene restaurata ed impreziosita grazie al suo volere. Ma cosa ancora fa trattenere il fiato, oggi, AD 2013, a chi vi entra?

Fondamentalmente

Continua a leggere…

La sorgente d’acqua chiara

Un giorno d’estate, tre viaggiatori s’incontrarono presso una fonte d’acqua limpida e chiara. Questa sorgente scaturiva dalla roccia, lungo il margine della strada. Un gruppo di alberi le faceva cornice, e l’erba cresceva folta tutt’intorno. Le sue acque si raccoglievano in un bacino scavato nella roccia e di lì traboccavano in un ruscello che, rapido, correva attraverso un prato.Continua a leggere…

Edwin Black-War Against the Weak: Eugenics and America’s Campaign to Create a Master Race

Image“La natura non é democratica, la natura é aristocratica”. Forse é la frase presente nel libro “War against the weak” che rimane impressa dopo la lettura delle oltre 400 pagine.

Edwin Black ci narra, dopo un mastodontico lavoro in cui ha impiegato 50 persone negli archivi americani e di tutto il mondo, la storia dell’eugenetica americana, dalla sua fondazione, al suo proliferare in ambito scientifico fino a finanziare Continua a leggere…

Glöcklein

Il giorno della settimana

che ti potrò vedere

giungerà per slitta

da paesi lontani

si farà strada tra la neve alta

suonando campanelle

in tedesco GLÖCKLEIN.

Busserà nei vetri

credendo che io dorma

dirà GIORNO SPECIALE

e poi volerà via.

 

(Vivian Lamarque)