Perdendo le proprie illusioni…

Perdendo le proprie illusioni, si accede al nulla, perché le illusioni sono propriamente l’essere dell’uomo. Senza le illusioni, senza l’illusione, tutto ciò che i nostri sensi possono raggiungere, la nostra mente discernere e comprendere, insomma il famoso reale, diventa qualcosa di talmente orrendo, brutale ed estraneo che non possiamo più, ragionevolmente, accordargli la minima parte nella nostra vita d’uomo. Ci occorre immediatamente ridurlo allo stato trasparente, neanche come l’aria, ma come il vuoto inesistente.

 

(Pierre Reverdy)

Non farti mai accendere da una donna

Mia sorella ed io
siamo state educate per odiare
garbatamente
i silenzi l’una dell’altra
ci ustionano le lingue
come fiamma
ci salutiamo l’un l’altra
con rispetto
cioè
da una distanza di sicurezza
mentre sogniamo di sdraiarci
nella tenerezza della passione
per bere da una donna
che odora d’amore.

 

(Audre Lorde)

Ai vecchi giorni

Ai vecchi giorni
il vento
riporti
solo
un garbuglio di capelli.
Per l’allegria
il pianeta nostro
è poco attrezzato.
Bisogna
strappare
la gioia
ai giorni futuri.
In questa vita
non è difficile
morire.
Vivere
è di gran lunga più difficile.

 

(Vladimir Majakovskij)