NO BED HOTEL. L’evoluzione della filosofia No frills-chic

I no-frills chic hotels sono stati, negli ultimi due anni, l’ancora di salvezza per molti turisti che, nonostante la crisi economica, non hanno voluto rinunciare ai loro viaggetti. Di recente si è cominciato a sperimentare, invece, la pratica del “paga quello che vuoi”, un metodo utilizzato da ristoranti e hotel per conquistare anche i consumatori più attenti al budget. 

Il Rancho Bernando Inn di San Diego ha preso alla lettera questa filosofia, proponendo ai suoi ospiti un’ampia scelta di riduzioni sui prezzi, derivanti ovviamente da una riduzione dei servizi offerti. Gli ospiti possono comporre la propria offerta in base alle esigenze che hanno e alla cifra che vogliono spendere, eliminando volontariamente le amenities alle quali vogliono e possono rinunciare tranquillamente. 

E’ riportato fedelmente la price lists del Survivor Package, il pacchetto sopravvivenza valido dal 15 giugno e promosso dal general manager dell’hotel, John Gates, su Twitter. 

ranchobernardoinn.com

Enjoy your journey!

open-main-1

Le peggiori scuse…per risate garantite!

– Mi piacerebbe molto uscire con te, ma devo passare più tempo con il mio pesce rosso.

– Sarei venuta volentieri, ma sarei dovuta venire con delle mie amiche, e sai che è difficile mettere d’accordo le donne sui posti dove andare…

– Ho distrutto la macchina perché mi sono scontrato con una vacca. In senso di mucca.

– Non posso accettare il tuo invito: devo andare al processo del mio ex. Sai, lo hanno arrestato per aggressione a uno che mi aveva chiesto di uscire.

– Stamattina sono in ritardo perché ieri sera ho scambiato per sbaglio la mia medicina con quella del mio gatto, e mi ha fatto un effetto soporifero.

– Non posso venire al lavoro: 10 anni fa è morta mia nonna, e adesso dobbiamo spedire il suo corpo in India, erano le sue volontà

– Non posso uscire con te: il ferro per stirare i capelli si è rotto a metà dell’acconciatura, e adesso ho una pettinatura orribile.

– Non posso uscire con te stasera: a uno che abita nella mia via è crollato un albero sulla macchina, devo stare a casa a controllare che l’albero che c’è nel mio giardino non crolli.

– Sono in ritardo perché il mio gatto ha tolto le pile dalla sveglia.

– Scusami, se ieri non sono venuta all’appuntamento: non mi ricordavo più che giorno era…

– Mi spiace: ieri dopo pranzo mi sono proprio dimenticato di tornare al lavoro.

Incredibile ma vero!!!In Germania..

dovenasc

Una coppia di coniugi tedeschi si è presentata in una clinica per la fertilità dato che, dopo otto anni di matrimonio, non avevano ancora avuto figli, e non riuscivano a capire perché. Gli esami però non hanno evidenziato alcun problema fisico in nessuno dei due coniugi. Grande è stato lo stupore del medico quando alla domanda “Quanto spesso fate sesso?”, la coppia (36 anni lui, 30 lei) lo ha guardato interrogativa e gli ha chiesto: “cosa intende esattamente?”.

È emerso che la coppia è cresciuta in un ambiente ultra-religioso, e nessuno aveva mai spiegato loro come nascono i bambini. I medici sottolineano: “Non stiamo parlando di persone mentalmente ritardate, ma di persone che  dopo anni di matrimonio non erano consapevoli dei requisiti fisici per procreare”.

La coppia  è stata messa in cura presso un terapista sessuale. Inoltre la clinica ha avviato una ricerca per scoprire se vi siano altre coppie nelle stesse condizioni.