Uno stuzzicadenti da record

A saperlo prima l’avrei chiesto io per tempo a Babbo Natale…ma la casa d’asta newyorchese Bonhams l’ha battuto per più di 9000 dollari; per l’esattezza,  lo stuzzicadenti da viaggio in oro e avorio appartenuto a Charles Dickens, è costato al fortunato acquirente 9150 dollari. La prova che l’oggetto appartenesse realmente allo scrittore sta tutta in una lettera della cognata Georgina Hogarth esibita come prova; Dickens avrebbe usato lo stuzzicadenti “quando era in viaggio, fino alla sua morte” (nel 1870 n.d.r).  Buon Natale e buona pulizia dentale.

Una qualsiasi mattinata norvegese…

Lo scorso 8 dicembre la Norvegia si é risvegliata con sopra le teste  una spirale celeste che ha attirato l’attenzione di chiunque. L’evento si é svolto in una zona molto ampia ed é stato documentato da più persone. L’ipotesi di un montaggio e di un fake é stata smentita.

Ad una settimana di distanza si possono mettere insieme teorie ed informazioni ufficiali lasciando al lettore i dovuti approfondimenti e le debite conclusioni.Continua a leggere…

Ma come si può uccidere un bambino?

Pensate se un giorno,svegliandovi,scopriste che tutti i bambini,dal più piccolo al più grande,abbiano iniziato a ribellarsi al mondo degli uomini,stufi di quanto i grandi siano stupidi e cattivi,ed iniziassero a comportarsi in maniera malvagia come gli adulti. Il tutto acquisterebbe un qualcosa di spettrale,surreale e profondamente macabro.

“Ma come si può uccidere un bambino?”(“Quién puede matar a un niño?”) é una pellicola spagnola del 1976 di Narciso Ibañez Serrador che immagina questo scenario.Continua a leggere…

La magia della fata verde

La colpa fu di un contadino, un certo Jean Lanfray, che nel 1905, per un goccio di troppo, sterminò la famiglia. Da quel giorno l’Absinthe o Assenzio fu messo al bando in quasi tutti i paesi.
Negli atti del processo fu poi scoperto che l’assassino in questione mischiò diverse bevande alcoliche e solo per ultimo bevve due bicchieri di assenzio, ma tant’è…Continua a leggere…